Ultimamente nell’incontro zero, con l’adolescente, dove recupero informazioni utili per sviluppare coaching sempre più efficaci, ho inserito come domanda base, “ suo figlio legge? “.  La risposta molto spesso è , “vorrei , perché sono consapevole che la lettura possa fare bene a mio figlio. E invece gioca solo alla play. “
Allora domando al genitore: “ Tu leggi? “ risposta “ poco”.

Tralascio, in questo articolo, di sottolineare che senza l’esempio è difficile che un bambino legga spontaneamente. Nel mio programma base TIP  (Training Identity Program) dedico uno spazio per sviluppare assieme all’adolescente anche l’importanza della lettura.

Quali sono quindi i benefici di un buon libro per il bambino o l’adolescente?
Qui vi riassumo perché è importante che il bambino/ragazzo legga di più.

Leggere sviluppa l’Immaginazione
La lettura aiuta a mantenere vive le cose, a rappresentarle se non si conoscono. Con il racconto o le favole il bambino fantastica e come disse Wolt Disney   “se sei in grado si sognarlo, puoi farlo!” rendendo quindi la mente del bambino colma di esperienze variegate che al momento opportuno serviranno, sicuramente serviranno.

Leggere sviluppa la Memoria
Come tutte le componenti mentali anche la memoria si può allenare e leggere è un attività fisica utilissima a tale scopo. Soprattutto per i ragazzi che leggendo romanzi favole o racconti si abituano a ricordare i nomi dei personaggi, i luoghi e gli eventi che compongono il racconto. L’ideale sarebbe che qualcuno, a loro vicino, gli stimoli il riassunto o il racconto.

Leggere aumenta la conoscenza del vocabolario e del significato delle parole
Leggere mette in condizione il lettore di imparare sempre più parole a lui sconosciute perché possa dare senso alle frasi che legge. E questo, con l’aiuto di un vocabolario o con l’aiuto di un adulto, permette al bambino di soddisfare la propria curiosità e aumentare il proprio vocabolario che al momento opportuno tornerà utile.

Leggere aiuta ad imparare
Tutto quello che viene letto, proprio perché variegato e diverso, permette al
bambino di imparare cose nuove, siano esse luoghi, animali, azioni, parole etc, che consentiranno di avere in futuro, nel proprio bagaglio culturale, contenuti per esperienze di qualità.
Le favole contengono quasi sempre una morale che risulta essere per il bambino una lezione importante di vita.

Leggere rafforza la Concentrazione.
Nella quotidianità i ragazzi sono distratti da numerose interferenze esterne, internet, il telefono, gli impegni e tanto altro che disturbano la loro attenzione.
Accompagnarli nella scoperta della lettura è complicato ma il rafforzamento di questa abitudine porterà indirettamente il ragazzo a rimanere concentrato su quello che legge, e questa concentrazione  risulterà utile in altri campi della vita, vedi sport scuola relazioni etc.

Ecco quindi che la lettura può diventare un abitudine a garanzia di un futuro migliore.